Quantcast

Notizie del giorno: Festa della Repubblica

Notizie del giorno: La parata per i festeggiamenti del 2 giugno ha rappresentato l’esordio istituzionale del nuovo governo. Di Maio e Salvini al lavoro nei Ministeri.

Notizie del giorno: Festa della Repubblica

News. La parata per i festeggiamenti del 2 giugno ha rappresentato l’esordio istituzionale per i ministri freschi di nomina. Da sottolineare inoltre il bagno di folla del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha ricevuto anche l’ovazione di numerosi sindaci presenti.

A dimostrarsi a proprio agio in una delle prime uscite pubbliche è stato anche il nuovo premier, Giuseppe Conte, capace di rispondere con battute alle persone accorse per salutarlo, mentre specificava che in Italia non tutti i politici sono corrotti. “Non fatemi i complimenti, non ho ancora fatto nulla, spero me li possiate fare dopo”, ha poi osservato, spiegando che ora è arrivato il tempo dei fatti (TGCOM).

Conte ieri è stato impegnato nel pomeriggio in una telefonata con la cancelliera Merkel, da cui è arrivata “piena disponibilità a collaborare”, e ha scambiato sms con il presidente francese Macron.

Notizie del giorno: Di Maio al lavoro

Ultime notizie. Luigi Di Maio ha cominciato a fare ordine nei numerosi dossier che lo impegneranno in quanto superministro di Lavoro e Sviluppo Economico, chiarendo quali saranno le priorità. A partire dagli imprenditori, che dovranno essere “lasciati in pace” da strumenti come spesometro, redditometro e studi di settore, per proseguire con i lavoratori, da difendere con una rivisitazione del Jobs act, causa di eccessiva precarietà (ANSA).

Una misura importante in questo senso sarà il miglioramento dei centri per l’impiego, che “hanno bisogno di più personale, risorse e una filosofia diversa”. Doverosa infine la segnalazione sul tema pensioni, su cui il M5S rimane d’accordo con la Lega “per fare Quota 100 e superare la legge Fornero”.

Di Maio dovrà inoltre seguire i dossier industriali più delicati, Alitalia e Ilva su tutti, e ha previsto la possibilità di fornire incentivi per le auto elettriche. Il leader pentastellato ha deciso di nominare come suo consulente Sergio Bramini, imprenditore costretto al fallimento per via di un credito da 4 milioni di euro non pagato dallo Stato.

Un ulteriore tema su cui si concentrerà Di Maio, intenzionato a vietare il pignoramento per chi aspetta pagamenti dalla Pa.

Notizie del giorno: Salvini al Ministero dell’Interno

Dopo aver partecipato alla parata per il 2 giugno, Matteo Salvini si è subito rimesso al lavoro per studiare le prime mosse del suo ministero. Misure che potrebbero arrivare presto e si focalizzerebbero innanzitutto sullo smantellamento del maggior numero possibile di campi irregolari o abusivi, per cui si stimano 26mila abitanti rom o sinti.

Salvini si vorrebbe poi concentrare nella riduzione dei tempi per l’esame delle domande di asili, per passare quindi alla prima fase del già annunciato taglio ai finanziamenti per l’accoglienza, cominciando con il 10% dei 5 mld previsti.

Il ministro leghista ha poi ribadito l’intenzione di regolare rigidamente l’operato delle Ong nel Mediterraneo, osservando che “gli Stati devono tornare a fare gli Stati e nessun vice scafista deve attraccare nei porti italiani”.

In un discorso sempre di ieri Salvini ha poi affermato che gradirebbe la reintroduzione della leva militare obbligatoria.