RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Notizie del giorno: rifiuti a Roma e i segreti di Trump

Più informazioni su

Notizie del giorno: i rifiuti di Roma non vanno più in Emilia Romagna, il costo è troppo alto. Il libro ‘Fire and Fury’ che rivela i segreti di Trump, scaricabile tramite il link messo a disposizione dall’Isis.

Notizie del giorno: i rifiuti di Roma

News. I rifiuti di Roma invertono la marcia e non partono più per l’Emilia-Romagna. L’accordo, raggiunto il 30 dicembre, tra il governatore del Lazio Zingaretti e quello di Regione Emilia Bonaccini per trasferire 15mila tonnellate di scarti è stato infatti stralciato, a causa di costi troppo elevati per i trasporti e la gestione.

Lorenzo Bagnacani, presidente e ad dell’azienda romana dei rifiuti Ama, ha quindi affermato che “nella capitale non esiste un’emergenza”, nonostante il 7 dicembre avesse scritto lui stesso a Zingaretti chiedendo aiuto a causa della “perdurante fragilità dell’attuale assetto impiantistico” di Roma.

Il piano B consisterebbe nell’appoggiarsi a termovalorizzatori più vicini, possibilmente in Abruzzo. Il dietrofront sarebbe stato imposto dai vertici nazionali del M5S, per evitare un sensibile calo del consenso in Emilia-Romagna (Ansa).

“Portare i rifiuti di Roma in Emilia Romagna costa oltre 180 euro a tonnellata. Per questo, e non per ragioni politiche, ancora nessun camion è partito da Roma per gli impianti emiliano-romagnoli”. Lo afferma il presidente della commissione Ambiente Daniele Diaco (M5S), malgrado la disponibilità dall’Emilia Romagna, tra Natale e Capodanno di ricevere complessivamente circa 15 mila tonnellate di rifiuti romani (TGCOM).

Il libro “Fire and Fury” continua a catalizzare il dibattito statunitense

Notizie del giorno - Fire and Fury

Notizie del giorno – Fire and Fury

Ultime notizie. “Affascinante: l’Isis e i jihadisti di Al Qaeda stanno fornendo i link per scaricare il libro ‘Fire and Fury‘ che rivela i segreti di Trump”. E’ questo il tweet di Rita Katz, direttrice del Site, il sito di monitoraggio dell’estremismo islamico sul web (TGCOM).

Il libro “Fire and Fury” continua a catalizzare il dibattito statunitense e, dopo i possibili risvolti sul Russiagate, lo fa anche per l’accusa verso Trump di essere un “idiota”.

Una definizione che si lega ai dubbi avanzati da alcuni sulla sanità mentale del presidente e che potrebbe aprire le porte al 25esimo emendamento, che prevede la possibilità per il vicepresidente di avanzare una richiesta di deposizione del suo superiore in caso di impedimenti fisici o mentali.

Trump ha voluto spaziare via i dubbi, comunicando via Twitter di essere un “genio”, attaccando poi il giornalista Wolff e l’ex consigliere Bannon perché mentitori. Nel frattempo il cerchio del Russiagate potrebbe stringersi su un nuovo membro del clan Trump, la figlia Ivanka, che avrebbe anche lei incontrato l’avvocatessa russa in possesso dei documenti infamanti su Hillary Clinton.

Più informazioni su