RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Primarie Pd, Petrangolini: il nostro vademecum per garantire la trasparenza di tutti i candidati

Più informazioni su

“Dopo un grande lavoro svolto dal ‘Gruppo Trasparenza’ del Pd Lazio, pubblichiamo oggi il vademecum per i candidati del Partito democratico del Lazio, che potrà essere usato già per le prossime elezioni regionali e comunali, comprese le primarie e le elezioni per il sindaco di Roma.”

A parlare è Teresa Petrangolini – consigliere regionale e coordinatrice del Gruppo Trasparenza Pd Lazio – intervenuta insieme al Segretario Pd regionale Fabio Melilli, alla conferenza stampa dei candidati per le primarie alla carica di sindaco di Roma.

Teresa Petrangolini

Teresa Petrangolini

“Il vademecum – afferma Petrangolini –  è uno strumento molto importante che dovrà accompagnare un percorso virtuoso come quello delle primarie ed essere di ulteriore aiuto nella selezione dei migliori candidati”.

“Questa – ha continuato Petrangolini – è una prova ulteriore del cammino intrapreso dal Partito democratico verso la più piena trasparenza e legalità, a favore dei propri iscritti, dei propri candidati e dei cittadini tutti.”

“Sono molto contenta perché il lavoro svolto in questi mesi ha dato subito i suoi primi frutti importanti. C’è stata una forte sinergia tra tutte le persone che hanno collaborato a stilare questo documento”, prosegue Petrangolini. “Tra i vari punti c’è l’uso corretto delle risorse economiche di cui dispone il candidato che dovrà fornire un rendiconto finale con il dettaglio delle somme impegnate individualmente e i contributi ricevuti da terzi”.

“Inoltre –prosegue il consigliere Petrangolini– chi intende candidarsi dovrà rendere pubblico il suo certificato del casellario giudiziale e rendere trasparenti eventuali conflitti di interesse. A questo scopo – conclude – dovrà elencare le associazioni, i movimenti, i partiti, i circoli anche riservati di cui ha fatto parte o ai quali è ancora legato. Lo stesso vale per le cariche o le semplici partecipazioni avute o ancora esistenti in società, enti o fondazioni, anche istituzionali”.

Più informazioni su